Giardino Botanico di Valbonella


Nel centro delle foreste Casentinesi, incastonato all’interno di un bosco rigoglioso, il Giardino Botanico di Valbonella, offre la possibilità di passare un po’ di tempo immersi nella natura. Il giardino è ben tenuto, considerando anche l’ingresso gratuito, ed offre 3 percorsi distinti per ammirare alcune specie botaniche ed insetti del bosco, oltre ad alcuni piccoli animali che vivono liberi nel bosco.

Nel laghetto posto vicino all’ingresso si possono ammirare varie specie di insetti che notoriamente vivono vicino ai corsi d’acqua ed in prossimità dei fiori.

Vengono spesso organizzate delle visite guidate nei tre percorsi della riserva, potete trovare le informazioni nel sito internet della cooperativa che lo gestisce. Il luogo si raggiunge piuttosto facilmente, sia dal versante Aretino che da Forlì, basta infatti percorrere la famosa strada del muraglione per poi deviare in direzione del Parco Naturale delle Foreste Casentinesi, oppure come nel nostro caso passando per Stia ed il Passo della Calla, si tratta in ogni caso di una splendida strada da percorrere in moto nel periodo estivo, perché molto fresca ed ombreggiata.

Ma torniamo a parlare del giardino; parcheggiata la moto difronte all’ingresso, si entra e si possono subito percorrere tutti e tre i trail senza difficoltà, trascorrendo un oretta piacevole.

Come detto, il giardino botanico è organizzato con tre percorsi a tema; bosco, torrente e zone umide, rupi, praterie e arbusteti, in cui le piante sono identificate da cartellini con informazioni relative alla specie e all’ambiente in cui vivono. Accanto a queste informazioni ve ne sono altre più specifiche riguardo la distribuzione della specie nel mondo (corologia) e la posizione delle gemme della pianta come adattamento per superare la stagione avversa (forma biologica). Si aggiunge ai percorsi un’area dedicata alle piante officinali e medicamentose e un piccolo giardino delle farfalle in cui sono state messe a dimora le piante da fiore che attirano le farfalle e, più in generale, gli insetti impollinatori.


All’esterno del giardino si trova un bagno pubblico ben tenuto e sopratutto alcune postazioni per organizzare un piacevole picnic e relativo barbecue. Noi decidiamo comunque di mangiare più avanti continuando lungo la via della foresta, ci sono infatti molte zone attrezzate per potersi fermare,  poi riprendiamo la via del fiumicello, che porta all’incrocio con la SP9ter, dove giriamo a sinistra per arrivare al passo del muraglione e rientrare così verso casa.

The following two tabs change content below.
Roberto Rossi
ROBERTO ROSSI (Arezzo 1971) si diploma in elettronica nel 1990, ma fin da subito manifesta il suo interesse per la fotografia ed i viaggi, anche grazie al papà fotografo ed a tanti amici viaggiatori. "Ricordo ancora quando da piccolo mi recavo nell'agenzia viaggi del mio paese a prendere le brochure appena arrivate, mi bastava aprirne una per iniziare a viaggiare con la mente. Poi per fortuna all'eta di 16 anni il mio primo viaggi in Marocco, da li un susseguirsi di emozioni ed avventure in tutto il mondo." Roberto ha sempre dimostrato un'attrazione particolare per gli USA, nazione che conosce profondamente, dalle grandi città dell'est, una su tutte New York City, ai grandi parchi dell'Ovest, non ultima la strada che lo ha cambiato per sempre, la Route 66, per la quale pubblica la sua prima opera "Route 66 il mito Americano" - edizioni Amazon, nel 2017. Artista, viaggiatore, motociclista, tutte passioni che esprime nel suo blog Vegani in Viaggio e nelle pubblicazioni ricche di foto e curiosità, ma sempre essenziali ed estremamente efficaci, niente di superfluo, tutto pensato per aiutare il viaggiatore. Vegano da molti anni, amante della Natura e degli animali, ha un amore particolare per i gatti con cui condivide da sempre la sua vita. La passione per la fotografia, i viaggi e la grafica (sua principale attività), regalano un mix sempre attento e funzionale in ogni opera realizzata, Roberto ama chiudere spesso i suoi racconti scritti o narrati con una frase che esprime tutta la sua passione per la vita e le avventure in giro per il mondo: "Buon viaggio a tutti voi, ovunque la vita vi porti!"
Roberto Rossi

Ultimi post di Roberto Rossi (vedi tutti)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.