Assicurazione Sanitaria per Viaggiatori

Sono sicuro che state tutti bene e non vi siete mai ammalati in vita vostra, ma se intendete intraprendere un viaggio in USA, o in qualsiasi altra parte del mondo, è cosa buona e giusta acquistare una assicurazione sanitaria che possa coprire le spese mediche, ed in caso di necessità supportarvi telefonicamente in italiano.

Negli USA non è presente un sistema sanitario nazionale, dove si è assistiti a carico dello stato, magari con il pagamento del solo ticket. In America le spese mediche si pagano al 100% e sono tra le più care al mondo, quindi non partite senza una buona assicurazione sanitaria, gli stessi cittadini americani ne hanno una; per esempio, trattare una semplice frattura ad un piede può venire a costare circa 4500 euro, considerando che solitamente la carta di credito ha un platform di 2500 euro, capite bene che già così vi troverete in difficoltà.

Per stipulare una polizza, potete recarvi presso la vostra compagnia di fiducia, oppure usare dei sistemi di acquisto online, solitamente più comodi e sopratutto più economici!
Normalmente anche la compagnia aerea offre una assicurazione a pagamento per il vostro viaggio, quindi potrete iniziare anche da qui per farvi un’idea dei costi e delle coperture offerte.
Nella mia esperienza però, questa scelta, non è mai stata particolarmente vantaggiosa, e mi sono sempre rivolto a compagnie assicurative specifiche per viaggi.

Vediamo intanto cosa valutare nel momento del preventivo, perché ovviamente il consiglio è di fare più preventivi ed optare per quello più vantaggioso in base alle vostre esigenze di copertura e costi, infatti non esiste l’assicurazione migliore in assoluto:

  • Massimale di copertura: optate sempre per un massimale molto alto, meglio se illimitato (ormai lo offrono molte compagnie), così vi togliete ogni pensiero.
  • Anticipo delle spese mediche: è sempre bene optare per le spese mediche anticipate, eviterete di dover sborsare voi i soldi e chiedere successivamente il rimborso, in caso di grave necessità potreste arrivare a spendere decine di migliaia di dollari e non sempre è semplice anticipare tali somme, quindi scegliete sempre l’anticipo delle spese mediche da parte della compagnia, ma ricordatevi, in caso di necessità, avvertire telefonicamente l’assicurazione, sia per avere un supporto in lingua italiana in ospedale, sia perché altrimenti potrebbero non essere in grado di anticiparvi le spese mediche.
  • Assistenza 24h in italiano: altro aspetto per evitare il panico e possibili incomprensioni, scegliete quindi una compagnia che offra il supporto nella vostra lingua.
  • Coperture assicurative: valutate bene anche cosa è coperto e cosa no (assicurazione baglio, ritardo del volo, rientro anticipato, ecc.), spesso districarsi nelle varie offerte non è semplicissimo, ricordatevi che quasi mai vengono coperte spese mediche derivanti da condizioni preesistenti.
  • Franchigia: alcune polizze pagando una piccola cifra extra offrono zero franchigia, ebbene vi consiglio di inserire questa opzione se disponibile, perché potreste comunque dover pagare delle franchigie non sempre a buon mercato.

Quindi, qualsiasi assicurazione scegliete, assicuratevi di leggere bene le condizioni, per evitare possibili malintesi e per valutare meglio il preventivo confrontandolo con gli altri che andrete a fare.

Dalla mia esperienza e dalle ricerche fatte in internet, le migliori compagnie sono Allianz Global Assistance, AXA, Columbus Direct, ERV, Viaggi Sicuri, quindi partite da questi siti e valutare bene cosa offrono, quali eventuali extra ci sono e così via;
Vi dico subito che solitamente la più economica è Viaggi Sicuri, in più con il codice VEG10, dedicato a questo blog, avrete un ulteriore 10% di sconto al momento della richiesta di preventivo, inoltre, aspetto non da poco, questa assicurazione offre l’anticipo delle spese mediche, sopra i 300 euro, a prescindere che si tratti di un ricovero o di una prestazione in day hospital.
Columbus assicurazioni è in assoluto la più completa, con massimali illimitati e possibilità di franchigia zero e cliccando sul link in questo articolo avrete anche un cospicuo sconto.
Allianz Global Assistance è un ottima alternativa, attenzione però all’anticipo delle spese mediche, perché è offerto solo in caso di ricovero e non in caso di day hospital.
ERV è di sicuro la più personalizzabile anche se con massimale un po’ basso.
La più economica, nella sua configurazione base, è AXA, attenzione però perché offre davvero una copertura minima, non sempre ottimale per un lungo viaggio in USA.

In ogni caso non esiste una classifica della migliore o della peggiore, tutto è relativo alle vostre esigenze personali ed agli extra che vorrete inserire, fermo restando che tutte offrono assistenza telefonica in italiano, alcune comprendono anche l’anticipo fondi, magari costano qualcosa in più, ma offrono a mio avviso una sicurezza maggiore.
Non esitate a fare i vostri preventivi, i prezzi possono variare regolarmente durante l’anno e ciclicamente le varie compagnie offrono degli sconti che potrebbero spostare l’ago della bilancia della vostra scelta, mi raccomando, non partite senza assicurazione sanitaria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.