Rebels & Renegades: license plates Wyoming

Tempo di lettura: 3 minuti

“Why on me”….perché su di me….

Lo Stato che andremo virtualmente a scoprire oggi è quello che considero la vera terra dei cowboy, la terra di uomini veri che si spaccano la schiena, gente che ti guarda dritto negli occhi quando ti parla…..Roccaforte del Partito Repubblicano degli Stati Uniti, dove dal 1964 non si vede votare un candidato democratico, il Wyoming, all’arrivo di JOHN COLTER nel 1807 era abitato da diverse tribù indiane. L’avvento delle linee ferroviarie cominciò a popolare il territorio anche di bianchi, impiegati come minatori nei giacimenti di rame e ovviamente nei ranch che nacquero in tutta la zona e che sono presenti in notevole numero ancora oggi.
Anche se la forma dello Stato è un semplice quadrilatero, il territorio in esso è molto variegato. Qui le GRANDI PIANURE abbracciano le MONTAGNE ROCCIOSE e il tutto è un susseguirsi di catene…quella della TETON RANGE a nord ovest, le BIG HORN MOUNTAINS al centro nord, le MONTAGNE NEVOSE al centro sud ed infine la catena del WIND RIVER a centro ovest, che ospita la vetta dello Stato….il GANNETT PEAK. Nelle varie vallate che si vengono a creare, scorrono i fiumi POWDER RIVER, SNAKE e YELLOWSTONE….
Già….Yellowstone…perché non si può parlare del Wyoming senza citare questo nome….un parco che insieme a quello del GRAND TETON è la principale attrazione turistica del Paese. Quello dello Yellowstone ha il primato di essere stato nominato come primo Parco Nazionale Americano nel 1872. Al suo interno sono presenti oltre 10mila fonti termali e l’ OLD FAITHFUL GEYSER che spara ogni 90 minuti a 40 metri di altezza….Ma non mancate, visitando questa meraviglia della natura, di cercare di avvistare i famosi GRIZZLY e le alci giganti.
Degna di visita anche la DEVILS TOWER, resa celebre dal film INCONTRI RAVVICINATI DEL TERZO TIPO….e ancora HOLE IN THE WALL nella RED WALL COUNTRY….il RED DESERT, l’ HELL’S HALF ACRE con le sue rocce sporgenti e i pinnacoli ed infine il GRAND CANYON OF YELLOWSTONE.
Anche nelle città si può apprezzare a fondo il vero stile del Wyoming….oltre alla Capitale di Stato CHEYENNE, nelle città di LARAMIE, CASPER e SHERIDAN o meglio ancora a CODY, con i suoi musei dedicati al vecchio West…..JACKSON, con il suo arco di Town Square realizzati interamente con corna d’alce….BUFFALO ed infine le cittadine fantaa di LIST SPRING (3 abitanti) è BUFORD (1 solo abitante).
Tra i film più emozionanti ambientati in questo Stato, vi segnalo THE HATEFUL EIGHT del genio Tarantino e la serie tv LONGMIRE.
Una bellissima curiosità riguardo il Wyoming sta nella sua bandiera, che raffigura un bisonte su un campo blu con bordi bianchi e rossi. Il blu indica il cielo, il bianco la purezza e la rettitudine ed il rosso il sangue dei pionieri. All’interno del bisonte troviamo poi un sigillo con una donna e due uomini. La donna sta a rappresentare il motto ufficiale dello Stato…I DIRITTI UGUALI…mentre i due uomini raffigurano i minatori ed i lavoratori dei ranch.
Il discorso dell’eguaglianza è in questo Stato molto importante e presa seriamente…ricordiamo che il Wyoming fu il primo Stato ad estendere il voto alle donne, il primo ad avere un giudice di pace ed un governatore donna, nel 1925.
Perdetevi nei vostri viaggi lungo le strade infinite del Wyoming, apprezzando i panorami che affascinano questo Stato….apprezzate il fatto che non sia cambiato poi di molto nel corso degli anni…tutto rimanga come una volta…Godetevi le chiacchierate con la gente, con i cowboy e con gli indiani….contate i cervi che vedrete, perché saranno di più delle persone….
WHY ON ME….perché su di me….perché era giusto che parlassi io di questo Stato….e non altri….❤🇺🇸

ROY ROGERS “WHY, OH WHY, DID I EVER LEAVE WYOMING

Why, oh why, did I ever leave Wyoming?
Why, oh why, did I ever have to go?
Why, oh why, did I ever leave Wyoming?
Cause there’s a sherriff back there,
Lookin’ for me high and low,
And high and low

My uncle max in Cheyenne swears he’s honest as the sun;
He worked six years in a bathhouse, and he never took a one.
The sherrif finally caught him and no more will uncle roam;
They caught him working in a bank and taking samples home. Oh,

(chorus)
Why oh why did I ever leave Wyoming…

The following two tabs change content below.

Edo Cavaletti

Edo Cavaletti, è nato nel 1978, di professione gommista, conosciuto con il nickname Von Tyre, amante delle auto americane, delle Harley e delle Indian, collezionista di license plates e di modernariato americano, amante del sud degli Usa, innamorato del Tennessee e della musica country e rock…soda taster e picker …è un sognatore e crede negli ideali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.