Parchi Nazionali Americani; regole 2022

Tempo di lettura: 8 minuti

Nonostante le riaperture del paese, per questo 2022, sono previste restrizioni per la visita di alcuni importanti parchi nazionali.

È stato messo in piedi un sistema di prenotazione per ingressi contingentati, meccanismo necessario per poter entrare in alcuni parchi tra i più iconici del west americano e non solo. Senza la prenotazione si resta fuori.

Cercherò, con questo articolo, di fare chiarezza e fornire le informazioni necessarie per prenotare l’ingresso ed evitare di dover rinunciare alla visita del parco tanto sognato.
Per semplicità troverete qui di seguito un elenco in ordine alfabetico, aggiornato al 23 marzo 2022, dei parchi o aree del parco che necessitano di prenotazione per l’ingresso, con indicati orari e periodo che lo richiedono (fuori dai quali si continua a entrare liberamente).

Se avete dubbi o domande, non esitate a chiedere, cercherò di rispondere.

Il sistema dei parchi americani è estremamente esteso; vanta un totale di 10.200 parchi statali, 63 parchi nazionali e 423 aree protette, con una superficie complessiva più vasta dell’Italia.

Se siete appassionati di trekking, avrete a disposizione qualcosa come 85.000 km e 14.600 sentieri!

Perché serve la prenotazione

A causa del COVID e dell’alto numero di visite dei turisti americani che non sono usciti dal paese, lo scorso anno i parchi nazionali americani hanno dovuto sostenere un flusso turistico fuori dai normali standard, il National Park Service ha deciso così di mettere in atto un sistema di prenotazione per evitare infinite code all’ingresso e un alto numero di persone nei trail.

Detta così potrebbe sembrare un’esagerazione, ma i dati del 2021 lo confermano e le foto ufficiali condivisa dal N.P.S. rendono bene l’idea. Arrivare al parco e non poter entrare, è un disagio pazzesco sopratutto per chi non può certo tornarci in un periodo diverso.

Il sistema di prenotazione

Salvo diversa indicazione, per poter entrare nei parchi che qui sotto vi elencherò, è indispensabile, nonché obbligatorio registrarsi sul sito ufficiale

www.recreation.gov

Da qui basta cercare il parco che si vuole visitare, creare un account personale, scegliere data e orario di ingresso, pagare il fee e stampare la ricevuta.
Tutto molto semplice ed efficiente.

ATTENZIONE: Chi prenota deve essere all’interno del veicolo che entra nel parco, non è ammessa la cessione dei ticket ad altri. Questi biglietti di ingresso non sostituiscono i normali ticket necessario per l’ingresso ai parchi, sia settimanali, annuali o giornalieri. Si integrano e sono indispensabili ai normali biglietti di ingresso.

Lista dei parchi con ingresso contingentato o con aree limitate

Arcadia National Park (Maine)

Dal 25 maggio al 22 ottobre è necessario un permesso per entrare in auto nella Cadillac Summit Road (le altre aree del parco sono accessibili senza permesso).

Possibilità di scelta fra entrata all’alba ed entrata durante il giorno (si può restare in entrambi i casi nel parco fino a chiusura)

Costo prenotazione 6$ (ingresso al parcheggio si paga in loco)

Disponibile il 30% dei biglietti 90 giorni prima, 70% 2 giorni prima

foto: www.visitmaine.com

Arches National Park (Utah)

Dal 3 aprile al 3 ottobre è necessario un permesso per entrare in auto all’interno del parco.

Costo prenotazione 2$ per veicolo

Disponibili 3 mesi in anticipo, dal primo giorno del mese (per esempio dal 1 aprile sono aperte le prenotazioni per gli ingressi dal 1 al 30 luglio)

Glacier National Park (Montana)

Dal 27 maggio all’11 settembre è obbligatoria la prenotazione per accedere in auto alla “Goin to the sun road” (non necessaria se si alloggia all’interno del parco o se si ha una prenotazione per un’escursione).
Il biglietto da accesso alla Goin to the sun road per 3 giorni.

Costo prenotazione 2$ per veicolo

Disponibili a partire da 60 giorni prima (un numero limitato di biglietti sarà messo online anche 2 giorni prima)

Dal 27 maggio all’11 settembre è obbligatoria la prenotazione anche per accedere all’area di “North Fork” (non necessaria in possesso di prenotazione per il campeggio).

Costo prenotazione 2$ per veicolo

Disponibili a partire da 60 giorni prima (un numero limitato di biglietti sarà messo online anche 2 giorni prima)

Photo by Daniel Crowley

Haleakala National Park (Hawaii)

Prenotazione obbligatoria per salire sulla vetta dell’Haleakala Crater all’alba tra le 3:00 e le 7:00

Costo 1$ a persona

Disponibili a partire da 60 giorni prima, valida solo per il giorno scelto e con un limite di una sola prenotazione nell’arco di 3 giorni (un numero limitato di biglietti sarà messo online anche 2 giorni prima).

Monument Valley (Arizona)

Per entrare nella strada all’interno del parco attualmente vige il limite di ingresso di 5 auto ogni ora.
Da questa primavera è previsto l’ingresso a un massimo di 25 auto all’interno della scenic drive per un tempo massimo di 2 ore, via via che ne esce una entra l’altra e così via.

Queste limitazioni si applicano dalle 8:00 alle 17:00 anche per chi soggiorna al The View.
Le visite guidate dei Navajo non sono soggette a queste limitazioni.

Per info aggiornate vi suggerisco il sito ufficiale www.navajonationparks.org

UPDATE: A partire dal 6 aprile 2022, sono decadute tutte le limitazioni per l’ingresso contingentato nella valley drive. L’orario di apertura del arco è fissato dalle 6:30 alle 19:30 con ultimo ingresso alla 17:00.

Muir Woods National Monument (California)

Questo piccolo parco già dal 2018 ha messo in piedi un sistema di prenotazione dell’ingresso.
Si paga così il biglietto di ingresso e del parcheggio scegliendo giorno e orario sul sito www.gomuirwoods.com

Nel caso in cui si sia in possesso dell’annuale pass si paga solo il parcheggio.

Photo by Caleb Jones

Red Rock Canyon National Conservation Area (Nevada)

Prenotazione obbligatoria per percorrere la “Scenic Drive” per tutto il 2022.

Costo 2$ a veicolo

Prenotazione valida 1 giorno dalle 6:00 alle 17:00 o 20:00 a seconda dell’orario di apertura in vigore.

Rocky Mountain National Park (Colorado)

Prenotazione obbligatoria dal 27 maggio al 10 ottobre per entrare nel parco, con due opzioni:
Incluso Bear Lake Road costo 2$ a veicolo (obbligatoria solo dalle 5:00 alle 18:00)
Escluso Bear Lake Road costo 2$ a veicolo (obbligatoria solo dalle 9:00 alle 15:00)
Nel caso in cui si possegga una prenotazione per campeggio o attività dentro al parco, questa prenotazione non è richiesta.

Ogni giorno, dalle 17:00, verrà messo a disposizione un numero limitato di biglietti per l’ingresso nel giorno successivo. Il sistema di prenotazione e sarà attivo dal 2 maggio 2022.

Photo by Sonja Wilkinson

Shenandoah National Park (Virginia)

Prenotazione obbligatoria dal 1 marzo al 30 novembre, solo per chi vuole percorrere il sentiero sulla Old Rug Mountain.

Costo 1$ a persona, valido per 1 solo giorno

Disponibili 30 giorni prima, massimo 800 biglietti (400 per l’acquisto 30 giorni prima, altri 400 5 giorni prima del giorno di ingresso desiderato).

Photo by Andrew Neel

Yosemite National Park (California)

Dal 20 maggio al 30 settembre, per entrare nel parco dalle 6:00 alle 16:00 è necessaria la prenotazione.

Costo 2$ a veicolo, valida 3 giorni consecutivi.

Zion National Park (Utah)

Dal 1 aprile per chi vuole percorrere “Angels Landing Trail” è indispensabile partecipare all’estrazione online dei permessi di ingresso.

Costo 3$ a persona + 6$ per la tassa di iscrizione

Da 3 mesi fino al giorno prima dell’escursione, scegliendo 7 possibili opzioni in diverse finestre temporali di accesso al sentiero, ovvero prima dell 9:00, dalle 9:00 alle 12:00 o dopo le 12:00.


Altri parchi o attrazioni famose che necessitano di prenotazione

Alcatraz (San Francisco – California)

Anche se non rientra nelle limitazioni sopra indicate, è bene ricordare che la visita di Alcatraz è soggetta a prenotazione con largo anticipo e acquisto del biglietto anche per i possessori di Annual Pass.

Acquisto di biglietti, disponibili in varie tipologie, sul sito web www.alcatrazcruises.com

Antelope Canyon (Arizona)

Per la visita sia dell’Upper che del Lower è obbligatorio l’acquisto di una biglietto con visita guidata, non è possibile visitarlo in autonomia.

Esistono vari siti web che li propongono, io mi sono sempre affidato a www.navajotours.com

Al momento vige la limitazione del 50% dei posti causa emergenza COVID

Rainbow Bridge National Monument (Utah)

L’escursione in barca che da Wahweap marina posta al Rainbow Bridge, è al momento sospesa per la scarsa quantità di acqua nel Lake Powell.

Per aggiornamenti sitiate il sito web www.nps.gov

Photo by Tom Gainor

Statua della Libertà National Monument (New York)

Anche se non rientra nelle limitazioni sopra indicate, è bene ricordare che la visita dell’isola che ospita la statua è soggetta a prenotazione e acquisto del biglietto anche per i possessori di Annual Pass.

Acquisto di biglietti, disponibili in varie tipologie, sul sito web www.statuecruises.com
la visita della corona è ancora sospesa.


In alcuni giorni dell’anno l’ingresso ai parchi è gratuito, ma questo non esclude la necessità della prenotazione obbligatoria contingentata.


Regole COVID per viaggi in USA

Un ultima considerazione riguarda le regole anti COVID applicate ad oggi per i viaggiatori che si recano in USA. Salvo casi speciali, per entrare negli Stati Uniti d’America come turista serve aver completato il ciclo vaccinale.
Il nostro Green Pass in italiano non ha nessuna validità sul suolo americano, è indispensabile procurarsi il certificato vaccinale in lingua inglese (scaricabile anche dal sito web della ASL regionale di riferimento o dal sito del ministero della salute cliccando qui) e avere un tampone negativo fatto il giorno prima della partenza.

Sei completamente vaccinato per viaggiare negli Stati Uniti?

Siamo considerati completamente vaccinati solo in questi casi:

  • 2 settimane (14 giorni) dopo la dose di una dose singola accettata di vaccino
  • 2 settimane (14 giorni) dopo la seconda dose di un vaccino che richiede 2 dosi
  • 2 settimane (14 giorni) dopo aver ricevuto la serie completa di un vaccino COVID-19 accettato (non placebo) in uno studio clinico
  • 2 settimane (14 giorni) dopo aver ricevuto 2 dosi di qualsiasi “mix di vaccini” COVID-19, ma è indispensabile che i vaccini siano stati somministrati a 17 giorni di distanza l’uno dall’altro.

Assicurazione sanitaria in viaggio

Suggerisco come sempre di stipulare un’assicurazione di viaggio completa per chi si reca in USA.
Per voi lettori, Heymondo offre uno sconto del 10%, a volte anche più altro a seconda dei periodi dell’anno, semplicemente cliccando qui.
Questa compagnia è nostra partner, mi sento di consigliarla anche perché offre una polizza chiara e completa con anticipo sulle spese, un’App molto funzionale sia per leggere tutte le informazioni della polizza stipulata, sia per richiedere soccorso o fare una denuncia. È offerto anche un servizio di assistenza telefonica h24.

The following two tabs change content below.
ROBERTO ROSSI (Arezzo 1971) si diploma in elettronica nel 1990, ma fin da subito manifesta il suo interesse per la fotografia ed i viaggi, anche grazie al papà fotografo ed a tanti amici viaggiatori. "Ricordo ancora quando da piccolo mi recavo nell'agenzia viaggi del mio paese a prendere le brochure appena arrivate, mi bastava aprirne una per iniziare a viaggiare con la mente. Poi per fortuna all'eta di 16 anni il mio primo viaggi in Marocco, da li un susseguirsi di emozioni ed avventure in tutto il mondo." Roberto ha sempre dimostrato un'attrazione particolare per gli USA, nazione che conosce profondamente, dalle grandi città dell'est, una su tutte New York City, ai grandi parchi dell'Ovest, non ultima la strada che lo ha cambiato per sempre, la Route 66, per la quale pubblica la sua prima opera "Route 66 il mito Americano" - edizioni Amazon, nel 2017. Artista, viaggiatore, motociclista, tutte passioni che esprime nel suo blog Vegani in Viaggio e nelle pubblicazioni ricche di foto e curiosità, ma sempre essenziali ed estremamente efficaci, niente di superfluo, tutto pensato per aiutare il viaggiatore. Vegano da molti anni, amante della Natura e degli animali, ha un amore particolare per i gatti con cui condivide da sempre la sua vita. Nel 2021 è diventato USA AMBASSADOR, specialista of the United States of America, un riconoscimento prezioso di Visit USA Italia. La passione per la fotografia, i viaggi e la grafica (sua principale attività), regalano un mix sempre attento e funzionale in ogni opera realizzata, Roberto ama chiudere spesso i suoi racconti scritti o narrati con una frase che esprime tutta la sua passione per la vita e le avventure in giro per il mondo: "Buon viaggio ovunque la vita vi porti!"

Ultimi post di Roberto Rossi (vedi tutti)

2 thoughts on “Parchi Nazionali Americani; regole 2022

  1. buongiorno, ma per entrare a Yellostone serve la prenotazione? Grazie

    • Ciao Paola, per Yellowstone al momento non c’è bisogno di prenotazione. Queste limitazioni che vedi nel post si applicano solo ai parchi indicati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.