Tempo di lettura: 4 minuti

Nel cuore dello Utah, un luogo magico e surreale attende i visitatori: il Goblin Valley State Park. Conosciuto come il “Paese delle Meraviglie dei Goblin”, questo parco offre un’esperienza unica e affascinante nel mezzo di formazioni rocciose davvero particolari.

Il parco si trova un po fuori dalle normali mete turistiche, non è compreso nell’abbonamento annuale dei Parchi Nazionali, ma se potete visitatelo, non ve ne pentirete!

Il Fascino delle Formazioni Rocciose

La caratteristica distintiva del Goblin Valley State Park risiede nelle sue insolite formazioni rocciose chiamate “hoodoos” o “goblin”. Queste formazioni, scolpite dall’erosione nel corso di milioni di anni, sembrano uscite da un mondo fantastico. Le rocce, levigate dal vento e dall’acqua, hanno assunto forme straordinarie che assomigliano a goblin, creature mitiche e altre figure misteriose.

È possibile visitarlo passeggiando all’interno delle formazioni rocciose, trovandosi così circondati da goblin di ogni forma e dimensione. Per molti questo parco ricorda il ben più famoso Bryce Canyon, ma secondo me si tratta di una visione totalmente diversa e merita di essere visitato.

Un Labirinto da Esplorare

Esplorare il Goblin Valley State Park è come immergersi in un labirinto di meraviglie geologiche. È possibile camminare tra le formazioni, scoprendo passerelle naturali, grotte e forme insolite create dalle rocce. Ogni angolo riserva nuove sorprese, e l’esperienza di esplorare questo ambiente unico è simile a un’avventura in un mondo fantastico, sembra di essere su un altro pianeta.

Attività all’Aperto per Tutti

Il parco non offre solo un’esperienza visiva straordinaria, ma anche una vasta gamma di attività all’aperto. Escursioni, arrampicate su rocce, fotografia e persino il geocaching sono solo alcune delle opportunità che i visitatori possono sfruttare, informazioni e prenotazioni le troverete direttamente al visitor center. È il luogo ideale per avventurieri, famiglie e amanti della natura. È possibile anche soggiornavi sfruttando un glamping attrezzato sito proprio all’interno del Goblin Valley State Park.

Di notte, il Goblin Valley State Park si trasforma in un teatro celeste. Data la sua posizione remota e la scarsa illuminazione artificiale, il parco offre un’opportunità unica per osservare e fotografare le stelle in tutta la loro magnificenza. Ammirare la Via Lattea e le costellazioni in un ambiente così suggestivo è un’esperienza che difficilmente si dimenticherà.

Conservazione e Preservazione

L’amministrazione del parco ha adottato misure di conservazione e protezione per mantenere l’ambiente naturale intatto. È importante rispettare le norme e seguire le linee guida del parco per garantire che le future generazioni possano continuare a godere di questa meraviglia geologica. Sono presenti limitazioni anche nell’uso dei droni.

Una Tappa Fuori dal Comune

Il Goblin Valley State Park è molto più di un semplice parco; è un rifugio di bellezza straordinaria e un tuffo nell’insolito. Chiunque visiti questo luogo si ritroverà circondato da una serenità e una meraviglia che solo la natura può offrire. Con il suo paesaggio surreale e le formazioni rocciose che sembrano prese da un sogno, il Goblin Valley State Park è una destinazione da non perdere per chiunque cerchi un’esperienza unica e indimenticabile. Un po’ fuori dalle grosse masse turistiche si, ma è consigliabile a chiunque vi passi vicino; una piccola deviazione che vi lascerà un ricordo indelebile

Carmel Canyon Trail

Come arrivare al parco

Da nord, la città più vicina al parco è Green River, si trova 50 miglia a nord dall’ingresso del parco. Da qui, proseguendo sulla I-70 in direzione ovest, per una decina di chilometri, incontreremo l’uscita in direzione sud sulla UT-24 che va percorsa per una ventina di chilometri per poi svoltare in Temple Mt Road e poi in Goblin Valley Road. Con Google Maps non avrete problemi a trovare il parco.

Da sud invece troverete Goblin Valley 30 miglia a nord di Hanksville, sempre percorrendo un tratto davvero surreale della bellissima UT-24, una delle sceniche byway più belle dello stato.

Consigli per visitare il parco

Per godervi il parco senza difficoltà, vi suggerisco di parcheggiare la vostra auto in fondo alla Goblin Valley Rd al Goblin Overlook. Tenete la sinistra dopo il gate di ingresso.

Da qui visitate Valley 1 che si trova a ridosso del parcheggio (vedrete il cartello), percorrete il Carmel Canyon Trail di 1,9km che porta fino a Molly’s Castle.
Per finire scattate una bella foto da lontano alle Three Sisters, oppure arrivate ai loro piedi percorrendo l’omonimo sentiero.

Three Sisters

Finita la visita, riprendete l’auto e se avete tempo non perdetevi Entrada Canyon Trail, 2,9km secondo molti il più bello, lo troverete a ridosso del Goblin Valley Camground di cui abbiamo già parlato.

Per finire, fate una bella passeggiata anche nel Curtis Bench Trail 3,2km, lo troverete poco prima del campground esattamente al bivio.

Trovate tante info su questa zona degli USA nel mio libro Wild America; Stati Uniti on the road

#1
Wild America: Viaggio nel vecchio west
 Price: € 22,90 Acquista ora su Amazon

Potrebbe piacerti anche...

1 Comment

  1. […] Decorazioni unicheNel Grand Central Terminal vedrete ovunque grappoli di ghiande e foglie di quercia sopra gli orologi, scolpiti nella roccia e intarsiati sulle plafoniere. La ghianda è il simbolo della famiglia Vanderbilt, che costruì il Grand Central Depot (all’epoca, era l’edificio più grande di New York e il monumento perfetto per simboleggiare il potere dei Vanderbilt che ancora oggi risplende nella città grazie anche al nuovo osservatorio. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vegani in Viaggio

GRATIS
VISUALIZZA