Rebels & Renegades: license plates Arizona

Tempo di lettura: 3 minuti

Far West, polvere rossa e deserto….è così che facilmente identifichiamo il GRAND CANYON STATE….qualche cactus qua e là…un tumbleweed che rotola indisturbato ed è facile capire che siamo giunti in Arizona.
Chiamato anche BABY STATE, in quanto è l’ultimo Stato continentale ad entrare a far parte dell’ Unione….nel giorno di San Valentino…( da qui l’altro nickname di SWEETHEART STATE), l’Arizona è quel luogo in grado di regalarci magie e paesaggi incontrastati da togliere il fiato. Scenografie modellate da Mother Nature in modo superlativo, quasi maniacale. Basti pensare all’incredibile lavoro di erosione del Fiume Colorado, che ha dato alla luce gole profondissime  e crepacci dominati dal colore rosso delle rocce…il GRAND CANYON, un’area di quasi 5mila km quadrati, in gradi di raggiungere profondità di 1600 metri. Uno dei luoghi più affascinanti della terra, che grazie anche alla presenza del PAINTED DESERT, che si trova all’interno del Parco, ci regala sfumature di colore giallo ocra, da unire al sempre presente rosso, in contrasto con il blu pazzesco del cielo.
E come non citare la MONUMENT VALLEY,  di cui abbiamo già parlato in precedenza,  ma che è imperdibile se vi trovate on the road nel COPPER STATE….magari al tramonto…sempre ricordando che è territorio sacro dei NAVAJOS….unici ad abitarlo.
Le meraviglie della natura proseguono con il METEOR CRATER, un buco di 1200 metri di diametro, profondo quasi 200 metri e con HORSESHOE BEND,  quella zona a forma di ferro di cavallo regalataci dal tratto di percorso del Fiume Colorado….per proseguire poi con il CANYON DE CHELLEY,  il SABINO CANYON nelle vicinanze di Tucson, il SAGUARO NATIONAL PARK nel DESERTO DEL SONORA, dove poter ammirare indisturbati i tipici cactus con le braccia….ed infine lo spettacolo quasi surreale di luci e colori dello strepitoso ANTELOPE CANYON, nelle vicinanze della  splendida cittadina di PAGE.
Molto suggestivi anche il LAKE HAVASU, il LAKE POWELL, il LAKE PLEASANT e le HAVASU FALLS, senza dimenticare l’imponenza della HOOVER DAM, la diga che sorge sul BLACK CANYON.
Ma è davvero tutto deserto? Assolutamente no…a nord dello Stato troveremo anche colline e montagne nell’ ALTOPIANO DEL COLORADO, zona dove sono presenti i PINI PONDEROSA e che per la bellezza del territorio hanno regalato un altro soprannome…ITALIA D’AMERICA, per il paragone con le catene montuose nostrane.
PHOENIX è la Capitale di Stato, città che saprà regalarvi grattacieli che svettano sullo sfondo di montagne rocciose, con diversi musei come L’HEARD MUSEUM dedicato ai nativi americani ed una zona più antica, chiamata OLD TOWN SCOTTSDALE, tipica del vecchio West.
TUCSON, con la sua downtown lungo la CONGRESS STREET ed il famoso HOTEL CONGRESS, dove nel 1934 venne catturato il famigerato rapinatore di banche JOHN DILLINGER….il quartiere di EL PRESIDIO e di BARRIO LIBRE….
E poi ancora le altre città come KINGMAN, celebre per la ROUTE 66, FLAGSTAFF con il suo osservatorio astronomico….WILLIAMS, SEDONA…capitale mondiale della new age…QURTSZINE con i suoi hippyes….la città fantasma di JEROME, BISBEE…cittadina rimasta nell’epoca del vecchio West ed ovviamente TOMBSTONE, città di saloon e pistoleri, resa celebre per il duello all’ O.K.CORRAL tra WYATT EARP e la BANDA CLANTON.
E proprio rimanendo in tema western, vi segnalo la visione di una pellicola straordinaria….QUEL TRENO PER YUMA, nella sua versione più recente, con il fantastico Russell Crowe.
Che pensiate a questo Stato associando il nome alle parole spagnole ARIDA ZONA, non dimenticate comunque mai di perdervi nei suoi formidabili colori….❤🇺🇸

THE EAGLES  “TAKE IT EASY”
Well, I’m running down the road
Tryin’ to loosen my load
I’ve got seven women on my mind
Four that wanna own me
Two that wanna stone me
One says she’s a friend of mine
Take it easy
Take it easy
Don’t let the sound of your own wheels
Drive you crazy
Lighten up while you still can
Don’t even try to understand
Just find a place to make your stand
And take it easy
Well, I’m standing on a corner
In Winslow, Arizona
And such a fine sight to see
It’s a girl, my Lord, in a flatbed Ford
Slowin’ down to take a look at me
Come on, baby, don’t say maybe
I gotta know if your sweet love
Is gonna save me
We may lose, and we may win
Though we will never be here again
So open up, I’m climbin’ in
So take it easy
Well, I’m running down the road
Trying to loosen my load
Got a world of trouble on my mind
Lookin’ for a lover
Who won’t blow my cover
She’s so hard to find
Take it easy
Take it easy
Don’t let the sound of your own wheels
Make you crazy
Come on, baby, don’t say maybe
I gotta know if your sweet love
Is gonna save me
Oh, we got it easy
We oughta take it easy

The following two tabs change content below.

Edo Cavaletti

Edo Cavaletti, è nato nel 1978, di professione gommista, conosciuto con il nickname Von Tyre, amante delle auto americane, delle Harley e delle Indian, collezionista di license plates e di modernariato americano, amante del sud degli Usa, innamorato del Tennessee e della musica country e rock…soda taster e picker …è un sognatore e crede negli ideali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.