Il vapore di New York

Alcuni film come “C’era una volta in America” o “Taxi driver” hanno giocato con questa caratteristica unica della città di New York, ma pochi sanno di cosa si tratta.
Qualsiasi turista in visita alla grande mela si sarà chiesto immediatamente cosa siano questi sbuffi di fumo che fuoriescono dai tombini o da alcuni tubi che li incanalano sopra il livello della strada, alcune volte amici e conoscenti me lo hanno chiesto, ma cosa sono?

Inizio subito col dire che si tratta di vapore acqueo e non di fumo, quindi niente di inquinante o pericoloso da respirare.
Dovete sapere che New York City ha un sistema di teleriscaldamento che trasporta il vapore, generato in alcune stazioni di servizio adibite a questo, attraverso un sistema di distribuzione sotterraneo negli edifici, pazzesco vero?
Più o meno la stessa idea alla base delle forniture di acqua e gas ma che in questo caso trasportano vapore acqueo per il riscaldamento o per l’utilizzo in ospedali o altre aziende per le più disparate applicazioni come per alimentare machine industriali.
Questo ingegnoso sistema, unico nel suo genere, risale al 1877, quando un ingegnere idraulico di nome Birdsall Holly ne intuì le potenzialità, dopo secoli in una delle città più moderne al mondo, questo sistema è ancora in uso!

Oggi oltre 100.000 edifici ne fanno uso, esistono in tutta la città chilometri di tubazioni ed è ricorrente che si danneggino, vista l’età, e da qui il fenomeno della fuoriuscita dai tombini, a volte il vapore in eccesso viene fatto uscire in superficie per evitare danni all’impianto, infatti non è raro vedere dei grossi tubi rossi e bianchi che guidano il vapore qualche metro sopra la strada.
Una delle caratteristiche curiose ed uniche di New York City!

Foto Christian Bazzani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.