Lincoln Highway

Quando parliamo di On the Road o Coast to Coast, viene subito alla mente la Route 66; nell’immaginario collettivo è lei la strada più famosa, il simbolo indiscusso dei viaggi americani, la Highgway più vecchia e storica, ma in realtà la Mother Road non permette di fare un coast to coast perché inizia a Chicago e finisce a Santa Monica (Los Angeles) e non è neanche la più vecchia, risale al 1926, quando ad unire le due coste dell’immensa America era la Lincoln Highway la cui costruzione è iniziata nel 1913.

Per l’esattezza la Lincoln Highway fu costruita tra il 1913 e il 1925, ed è stata la prima Highway ad unire la costa est a quella ovest, dalla scintillante New York City a San Francisco. Per chi non lo sapesse questa strada inizia a Times Square, all’incrocio tra la Broadway e la W 42St e finisce al Lincoln Park di San Francisco. Una strada storica quindi, la più vecchia degli USA, anche se meno famosa della mitica Route 66.
Anche lei durante gli anni ha subito diversi cambiamenti, passando da 5454 km a 5057 km, e attualmente è stata quasi completamente sovrastata dalla Interstate 80, rimane poco di quella strada che attraversava ben 13 stati, New York, New Jersey, Pennsylvania, Ohio, Indiana, Illinois, Iowa, Nebraska, Colorado, Wyoming, Utah, Nevada e California.
Due anni dopo il suo completamento fu eliminato il Colorado Loop, sostituito con un percorso più veloce che passava anche dalla Virginia, il 14° stato toccato dalla Lincoln Highway, successivamente fu tagliato anche il percorso della virginia, portando a 12 gli stati attraversati ufficialmente.
L’opinione pubblica americana, accolse con entusiasmo il progetto tanto da onorarla subito del nome “The Main Street Across America”, grazie a questa infinita strada, l’economia di molte piccole cittadine crebbe a dismisura, ne nacquero di nuove apposta per servire i turisti e i viaggiatori. Fu proprio a partire da lei che il governo americano iniziò a investire soldi nel sistema stradale, dando vita negli anni 20 all’Interstate Highway Sistem, da cui nacque anche la Route 66.

La realizzazione di questo progetto, si deve a Carl G. Fisher, un imprenditore americano nato in Indiana nel 1874, il quale ideò anche l’Indianapolis Motor Speedway e il progetto di Miami beach, non una persona qualunque quindi, ma un visionario!

Mappa del sito www.lincolnhighwayassoc.org

La Lincoln Highway attraversava gli Stati Uniti d’America centralmente, toccando importanti città come New York City, Princeton, Gettysburg, Pittsburgh, Chicago, Omaha, Cheyenne, Salt Lake City, Sacramento e San Francisco, questa strada oggi, a differenza della Route 66, è praticamente scomparsa. L’intenzione di Fischer era quella di unire le città nel modo più comodo e veloce possibile, quindi non creare una Highway panoramica ma utile, una caratteristica che l’ha praticamente fatta scomparire quando la I-80 le è passata sopra, un po’ come è capitato alla Route 66 con la I-40. Ne rimangono percorribili solo alcuni tratti, molti brevi che corrono paralleli alla Interstate, oppure più lunghi e lontani dalle città e in alcuni casi sterrati.

Provando a percorrere oggi in modo fedele questa strada si incontreranno villaggi e piccole cittadine poco turistiche che possono però dare un’idea più concreta dell’America autentica. Ancora oggi, lungo il percorso, sono presenti cartelli che ne indicano la presenza e in alcuni casi vengono evidenziati anche i punti di interesse, il tutto si deve al lavoro incessante della The Lincoln Highway Association, che negli anni ne ha riportato alla luce tratti dimenticati e ha restaurato molti punti di interesse.

Vediamo adesso come si snoda il percorso originale, alcuni punti di interesse nei 12 stati attualmente riconosciuti ufficialmente, e proviamo a fare un ideale viaggio da est verso ovest.

New York:
Come detto, la Lincoln Highway iniziava a Times Square e procedeva a ovest per un miglio lungo la 42nd Street fino ad arrivare al fiume Hudson, dal quale partiva un traghetto che portava fino in New Jersey, l’attuale Lincoln Tunnel è giusto due blocchi a sud di questo storico luogo.
L’unico punto di interesse dello stato di New York, è quindi a Times Square; un cartello che indica appunto l’inizio del percorso della Lincoln Highway, mentre del ferry non resta purtroppo traccia.

 

New Jersey:
Una volta arrivati a Weehawken, il percorso procedeva attraverso Jersey City, fino a Newark, da qui il percorso originale si collegava a quella che è oggi la Route 27. Dirigendosi verso sud-ovest, la Lincoln Highway attraversava le città di Rahway, Edison, New Brunswick e Trenton per poi attraversare il fiume Delaware e arrivare in Pennsylvania.
Qui i punti di interesse sono svariati:

  • Pershing Road a Weehawken
  • Albany Street Bridge a New Brunswick
  • South Brunswick
  • Lake Carnegie a Princeton
  • A monument a Princeton
  • Thomas Edison Monument a Edison
  • Old Lincoln Highway bridge a Kingston
  • The Calhoun Street Bridge attraverso il Delaware River

Pennsylvania:

La Lincoln Highway entra in Pennsylvania da est, attraverso il fiume Delaware a Morrisville, rimane praticamente parallela alla US 1 fino a Philadelphia, poi segue la vecchia Lancaster Pike Road, l’attuale US 30.
Il percorso procede quindi sempre sulla US 30 attraversando Lancaster, York, Gettysburg, Chambersburg, Breezewood, Bedford, Greensburg e Pittsburgh, lasciando lo stato a ovest di Beaver.
Qui il Lincoln Highway Heritage Corridor ha fatto un gran lavoro, segnalando perfettamente il percorso originale lungo 200 miglia nel centro sud dello stato.
I punti di interesse principali sono i seguenti:

  • Lancaster Pike marker, ovest di Philadelphia
  • Modernaire Motel, est di York
  • The old Lincoln Highway, the Pennsylvania Turnpike, and U.S. 30, vicino Breezewood
  • The old Coffee Pot lunch stand a Bedford
  • Juniata River crossing, a est di Bedford
  • The Lincoln Highway, a ovest di Schellsburg, nelle Allegheny Mountains
  • The Grand View Point Hotel, as it looked in the 1930s
  • The old Lincoln Highway through a cornfield, a ovest di Latrobe

Ohio:

Si arriva in Ohio dall’East Liverpool, qui gran parte della US 30 è stata ricostruita portandola a 4 corsie, ma incredibilmente l’originale percorso della Lincoln Highway qui è ancora presente ed è ottimamente segnalata dal Mid-Ohio Chapter al Ohio Lincoln Highway League.
L’Ohio ha alcuni dei migliori punti di interesse del paese, con diverse sezioni pavimentate in mattoni, 1928 marcatori in cemento e molti edifici storici lungo la strada.
Viaggiando verso ovest, il percorso attraversa Hanoverton, Canton (da non perdere qui il Classic Car Museum), Massilion, Wooster e Mansfield. Diversi monumenti, tra cui il Monumento di Hopley, vicino a Bucyrus. Il percorso è ben segnalato andando verso ovest fino a Upper Sandusky, Beaverdam e Delphos. Diversi meravigliosi edifici storici sono presenti a Van Wert.
I punti di interesse principali dello stato sono i seguenti:

  • Historic Spread Eagle Tavern a Hanoverton
  • Brick paving on Baywood Street, a est di Canton
  • An original 1928 Lincoln Highway Marker a Massillon
  • Brick paving a Sylvan Drive, vicino Wooster
  • A reproduction 1928 Lincoln Highway Marker a Mansfield
  • Hopley Monument, a est di Bucyrus
  • Brumback Library a Van Wert
  • Original brick pillar a Bucyrus
  • Ten Millionth Model T on bridge, a ovest di Van Wert

Indiana:

L’Indiana ha due tratti ben distinti della Lincoln Highway che si dividono tra Fort Wayne e Valparaiso, uno attraversa Elkhart, South Bend e La Porte, mentre il più recente segue un percorso più diretto attraverso Plymouth, lo stesso dove oggi è presente la US 30.
I punti di interesse principali dello stato sono i seguenti:

  • Lincoln’s log cabin a Foster Park, Fort Wayne
  • Stone’s Tavern historical site, a sud di Ligonier
  • Elkhart County Courthouse a Goshen
  • Millrace Canal Trail a Shanklin Park, Goshen
  • Studebaker National Museum e Archive a South Bend
  • LaPorte County Historical Society Museum
  • Monumento a Henry Ostermann e the Ideal Section of the Lincoln Highway a Dyer

Illinois:

La Lincoln Highway entra in Illinois da est nell’attuale US 30. La strada corre attraverso Chicago Heights, dove la strada attraversa la Dixie Highway commemorata con l’Arche Park. Prosegue poi verso ovest attraverso New Lexon fino a Joliet, segue poi la US 30 verso Aurora incrociando anche la storica Routee 66 proprio nelle vicinanze di questa cittadina.
Da qui in poi la linea risulta essere piuttosto segmentata, seguendo inizialmente l’attuale IL 31 verso nord in direzione di Ginevra, dove tira verso ovest sulla IL 38 in direzione di Kalb.
Continua così sulla IL 38 attraverso Rochelle, fino ad arrivare a Franklin Grove, sedere della Lincoln Highway Association, proseguendo verso Dixon dove si trova il monumento a Lincoln.
A ovest di Sterling, la Lincoln Highway si ricongiunge alla US 30, attraversa Morrison per poi raggiungere la IL 136 a Fulton. Un centro informazioni della Lincoln Highway si trova nel mulino a vento vicino all’incrocio del fiume Mississippi nello Iowa.
I punti di interesse principali dello stato sono i seguenti:

  • National Headquarters of the Lincoln Highway Association a Franklin Grove
  • The Arche Fountain a Chicago Heights
  • Old Lincoln Highway pavement a Frankfort
  • Lincoln-Way High School e Lincoln Highway marker a New Lenox
  • Fabyan Villa Museum a Geneva
  • Railroad Park a Rochelle
  • The Dixon Arch spanning the Lincoln Highway
  • Lincoln Highway marker at the Hillendale Bed and Breakfast a Morrison
  • The Information Center a Fulton

Iowa:

La cosa incredibile di questo stato è che 85% del tratto originale della Lincoln Highway è ancora percorribile, scorre vicino o sotto alla US 30 e molti tratti sono addirittura sterrati come in origine!
In questo stato ci sono molti punti di interesse mi portanti, sopratutto tra Clinton e Council Bluffs:

  • The Preston Museum a Belle Plaine
  • Brick paving and bridge a Mount Vernon
  • Youngville Station, a ovest di Cedar Rapids
  • Lincoln Highway bridge a Tama
  • Old Niland’s Corner station, a Colo, still stands
  • 1919 James Marsh Bridge, over Beaver Creek, a ovest di Ames
  • Lincoln Highway interpretive site and bridge al Grand Junction
  • 1912 Eureka Bridge, a ovest di Jefferson
  • Brick streets a Woodbine

Nebraska:

La Lincoln Highway entrava in Nebraska da est, poco lontano da dove adesso si trova il ponte dell’attuale I-480, purtroppo l’originale passaggio sopra al fiume non esiste più.
Forzatamente dobbiamo percorrere la I-480 uscendo a Dodge Street, seguendo verso ovest la strada diventa Dodge Road, 2,5 miglia dopo Boy’s Town la Lincoln Highway prosegue, girando a destra al cartello, con un tratto a mattoni che risale al 1920.
A Elkhorn si prende la ME 64 direzione ovest poi la US 275 verso Fremont.
Da qui ritorniamo sulla US 30 attraverso Columbus, Grand Island e Kearney, un tratto favoloso, ricco di stazioni di servizio e altri punti di interesse perfettamente restaurati:

  • Old Lincoln Highway at Dodge Road, west of Boy’s Town
  • Historic brick paving near Elkhorn
  • Lincoln statue in a Fremont park
  • Grand Island seedling mile
  • The only remaining sign of the historic 1733 Ranch in Kearney
  • Lincoln Highway bridge at Overton
  • Old roadbed at Gothenburg
  • West of Sidney at Route 87
  • Lincoln Highway Monument in Elkhorn

A Overton sono ancora presenti i pilastri originali del ponte della vecchia Lincoln, a sud del fiume Platte è ancora possibile visitare la storica scalinata di Göteborg, anche se particolarmente difficile da trovare. Proseguiamo così verso ovest per arrivare al confine dello stato entrando così in Wyoming a Pine Bluffs, dopo aver attraversato North Platte, Ogallala e Sidney.

Wyoming:

Come detto precedentemente, la Lincoln Highway entra nello stato attraverso l’attuale US 30 a Pine Bluffs, qui è ancora possibile percorrere il tratto originale, ma come visto anche per l’Iowa si tratta di tratti sterrati particolarmente accidentati, abbandonati alle intemperie e alla natura, senza manutenzione, quindi impraticabili per la maggior parte dell’anno.
Percorrendo la I-80 e uscendo a Lincolnway a Cheyenne, è possibile percorrere un tratto originale tra i più belli; Tree Rock, il Lincoln Monument e il monumento a Henry Joy sono delle tappe imperdibili.
Si prosegue poi verso Laramie per seguire le indicazioni della US 30 verso Medicine Bow, dove si trova un tratto tra i più belli e iconici della vecchia Highway di tutto il Wyoming, nei pressi di Walcott Junction la US 30 si ricongiunge alla I-80, si attraversano Sinclair e Rawlins, dove si trova il monumento a Lincoln e a Henry Joy, spostato qui dalla sede originaria nei pressi dell’uscita 184.
Da qui la I-80 segue il percorso originale della Lincoln Highway attraverso Rock Springs e Green River, uscendo a Bridger Valley, è possibile percorrere un tratto molto lungo della Highway originale attraverso Lyman e Fort Bridge.
Riprendendo la I-80 attraverso Evanston un ultima tappa dello stato è quella del Depot Square proprio nel centro città.
I punti di intere principali sono i seguenti:

  • The Lincoln Monument
  • Union Pacific Station a Cheyenne
  • Tree Rock, a metà della I-80
  • Virginian Hotel a Medicine Bow
  • The Wyoming Frontier Prison a Rawlins
  • Rock formations vicino Green River
  • Fort Bridger
  • Historic Depot Square a Evanston

Utah:

Insieme all’Arizona, lo Utah è uno dei miei stati preferiti, chi mi segue lo sa, adoro la terra rossa di questi sterminati orizzonti, ma non dilunghiamoci oltre e torniamo a parlare della Lincoln Highway che entra nello stato da est in un terreno adesso privato, quindi non è più possibile percorrerlo, ma prendendo l’uscita 170 della I-80 si arriva senza difficoltà al Visitor Information Center.
Nello Utah è possibile percorrere un lungo tratto originale della vecchia Highway, non è semplice senza una mappa, ma cercherò di darvi qualche indicazione pratica:
Usciti dal visitor center, la cosa più semplice e riprendere la I-80 e uscire alla 180, circa 11 miglia dopo, svoltare a sinistra in Echo Dam Road e passare sotto la I-80 (all’uscita 169-Echo), da qui si prosegue sulla vecchia Lincoln Highway fino all’uscita 156 a Wanship dove imbocchiamo la I-80 fino a Salt Lake City, usciamo alla 129 o 129B prendendo per Parlay Way che diventerà più avanti 2100 sud, proseguire poi sulla State Street e sulla 3300 sud che diventerà poi 3500 sud, il percorso originale si ferma prima della proprietà Kennecott Corp. a Magna, purtroppo non è possibile andare oltre, quindi obbligatoriamente si gira a destra sulla 8400 ovest, poi sulla 2700 sud e sulla 9180 ovest, per svoltare poi a sinistra sulla UT 201, ad un certo punto basta riprendere la I-80 in direzione ovest, dopo prendiamo l’uscita 99 per la UT 36 e la seguiamo in direzione sud per Tooele.
A sud di Tooele, svoltiamo a destra sulla UT 199, superiamo Johnson’s Pass. Orr’s Ranch è appena a sud-est dell’incrocio tra UT 199 (Lincoln Highway) e Skull Valley Road.
Per tornare sulla I-80, prendiamo la Skull Valley Road a nord.
Tutte queste strade che abbiamo percorso, almeno con la fantasia, facevano parte della Lincoln Highway, adesso per necessità di viabilità la Lincoln è stata sostituita da nuove numerazioni e incroci che ne hanno fatto scomparire il più semplice percorso originario.
I punti di intere principali sono i seguenti:

  • Old inn a Sheridan
  • Bridge at the mouth a Echo Canyon
  • Summit County courthouse a Coalville
  • Lamb’s Canyon Bridge, poco a sud della I-80
  • The old road vicino Kennecott Copper Company
  • The 1913 route at the north end di Skull Valley
  • Historic bridge a the Dugway Proving Grounds
  • Old mercantile building a Gold Hill
  • Bitner Ranch (originally Kimball Ranch) costruito nel 1862
  • Orr’s Ranch

Nevada:

La Lincoln Highway entrava nel Nevada a ovest di Ibapah, questo percorso non è mai stato pavimentato, ne con mattoni, ne tantomeno con asfalto, quindi è purtroppo scomparso, per cui provenivano dalla I-80 non resta altro da fare che uscire e prendere la US 93 a Wendover, seguendo le indicazioni per Ely, a circa 60 miglia si trova lo splendido Great Basin National Park che consiglio di visitare.
Dalla cittadina di Ely, la storica Lincoln seguiva il percorso dell’attuale I-50 West verso Reno, 317 miglia attraverso le montagne, oltre i 2.200 metri di altitudine, un percorso all’epoca catastrofico e pericoloso, anche oggi da evitare durante le stagioni invernali. Qui le storiche cittadine minerarie di Eureka e Austin attirano ancor oggi nostalgici turisti, si tratta del famoso “The Loneliest Road in America”.
Ad ovest di Fallon, ci sono due opzioni; la strada verso nord (Donner), l’attuale Alt US 50, si ricongiunge più avanti alla I-80 nei ressi di Verdi. La strada verso sud (Pioneer) seguiva invece la US 50 fino a Carson City, arrivando così a Zephyr Cove sulla bellissima sponda meridionale del Lake Tahoe.
I punti di intere principali sono i seguenti:

  • Nevada’s “Loneliest Road”
  • Old settler’s cabin a Eureka
  • Historic stone tower ad Austin
  • County courthouse in Fallon, costruita nel 1903
  • Reno’s historic arch
  • The National Automobile Museum a Reno
  • A Lincoln Highway bridge railing, a milepost 6 along eastbound I-80
  • Zephyr Cove a Lake Tahoe
  • Lincoln Highway marker a Carson City

California:

In California la Lincoln Highway entrava da est con due percorsi distinti:
La rotta nord inizia a Donner e corre parallela alla I-80, nella bella stagione è possibile uscire a Truckee e prendere la strada panoramica che attraversa il Donner Lake oltre all’originale Donner Pass.
La rotta meridionale passa da Pioneer seguendo la US 50 a ovest di Carson City in Nevada, attorno alla sponda meridionale del Lago Tahoe fino a Placerville, e fino a Sacramento, dove si riunivano le due rotte.
Il percorso originale del 1913 seguiva l’attuale Highway 99 south verso Stockton, da qui le attuali I-205 e I-580 seguono paralleli il percorso originale, fino a Oakland, dove un traghetto attraversava la baia di San Francisco.
Nel 1927 il tratto fu riallineato per seguire il percorso dell’attuale I-80 attraverso Davis, Vallejo e Berkeley, dove un’atro traghetto portava a San Francisco.
Una volta arrivati a Frisco, la Lincoln Highway correva dal Ferry Building lungo Market Street, ascoltava su Geary Street, direzione ovest, poi a destra sulla 34th Avenue, che diventa poco dopo Legion of Honor Drive, arriviamo così a fine percorso dove si trova il Palace of the Legion of Honor a Lincoln Park.
I punti di intere principali sono i seguenti:

  • Rainbow Bridge a Donner Pass
  • Historic building a Truckee
  • Original road over Donner Pass
  • Original road attraverso la foresta
  • California Automobile Museum a Sacramento
  • Lincoln Highway a Altamont
  • School Street Bridge a Vacaville
  • Carquinez Bridge
  • Western Terminus a San Francisco

Come avrete capito leggendo fino qui, si tratta di un percorso davvero pionieristico, ancora oggi percorribile in larga parte, nonostante alcuni lunghi tratti sterrati, altri purtroppo non esistono più.
Alcune utili pubblicazioni che possono aiutarvi per intraprendere un viaggio lungo questa storica Highway americana, a tutti gli effetti la prima a permettere un vero Coat to Coast, il primo On the Road della storia americana, potete trovarle in vendita su Amazon, vi indico qui sotto i link per comodità, libri e mappe utilissime per percorrere fedelmente la Lincoln Highway, con indicato le svolte e i punti di interesse, purtroppo attualmente non risulta più acquistabile il Lincoln Highway Map Pack, un peccato perché si tratta di un utile assistente di viaggio cartaceo.

Un ringraziamento speciale va alla Lincoln Highway Association per la condivisione delle informazioni, sopratutto al presidente Kay Kozak per il supporto nella realizzazione di questo articolo; sulla pagina web dell’associazione sono presenti molte informazioni e una comoda mappa con percorsi dettagliati e punti di interesse, mappa che vi consiglio di consultare per un’attenta pianificazione del vostro viaggio lungo la prima Highway americana.

Spreading gravel on road between Ames and Des Moines, Story County, Iowa, 1918. Courtesy of the Lincoln Highway Digital Image Collection, University of Michigan Digital Library Collections

 

Clicca qui per ascoltare il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.