Safety bag ecoetica da viaggio

Ad una settimana esatta dalla partenza del gruppo di turisti vegan alla scoperta di New York City, ecco qui alcuni preziosi consigli per realizzare una safety bag ecologica e vegan al 100%:

L’argomento safety bag è di largo interesse tra i viaggiatori abituali ma anche tra chi meno spesso si sposta anche per brevi distanze o periodi.

Viaggiare con il buon intento di arrivare a destinazione e rimanerci in benessere totale dovrebbe essere la prerogativa numero uno del viaggiatore consapevole che vuole godersi appieno le meritate vacanze.
E’ buona abitudine qualche tempo prima del viaggio, in base al luogo di destinazione, preparare il corpo al cambio climatico e latitudinale con pratiche alimentari e non di prevenzione veramente molto semplici che vanno anche a completare le nostre abitudini quotidiane a casa:

  • Farsi un Brodo con Miso e berne 1-2 tazze al giorno prima dei pasti principali iniziando 10 gg prima di partire e continuando, ove possibile anche a destinazione raggiunta, permette di rinforzare la digestione e la bios dell’intestino fortificandolo per evitare che si possano avere blocchi o estreme reazioni infiammatorie con l’approccio di un cibo a noi non convenzionale. In alternativa si possono assumere PRO-biotici e non semplici fermenti, prima del viaggio e durante il periodo fuori casa.
  • L’Olio essenziale di cajeput dovrebbe essere in ogni trousse da viaggio. Diluito con un comune olio da corpo Biologico è un ottimo rimedio per le punture d’insetto e un emostatico per le piccole ferite e tagli. Per chi è allergico a fiori e piante tiene a bada le reazioni perché un antistaminico molto forte.

Vivamente Consigliato, per il suo contenuto di ossidi, nel momento in cui c’è costipazione delle vie respiratorie (raffreddore e muco) in combo con olio per il corpo biologico, va massaggiato dalla base delle orecchie fino al petto e schiena e sotto la pianta del piede. Adulti e bambini.
È anchesi un Anti zecche e parassiti per i nostri amici PET.

  • Avere la Crema alla calendula con olio essenziale alla camomilla è utile e fondamentale per chi ha pelli molto chiare o facilmente arrossabili da usare in  emergenza dopo un’esposizione solare poco controllata o in sostituzione del classico doposole rinfrescante.
  • Importantissimo è anche approcciare poco per volta con le abitudini alimentari del luogo che ci ospita, per evitare spiacevoli reazioni infiammatorie o di stasi, soprattutto se si tratta di paesi tropicali e/o con una latitudine diversa dalla nostra, perché ogni alimento prettamente locale, ha effetti diversi nel corpo di chi lo assume e non ha le caratteristiche per accoglierlo al meglio in quanto il corpo non è in grado di avere capacità adattogene cosi repentine come quelle necessarie in un viaggio vacanza.

Per ogni altro consiglio o richiesta specifica, potete contattare Mara Gamba di Miamobio direttamente dalla pagina Facebook dell’associazione, cliccando qui.

Clicca qui per ascoltare il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.