American Addicted: license plates South Dakota

Tempo di lettura: 3 minuti
“Per i nativi le leggende sono sacre…come lo sono la speranza e la visione del futuro. Tutto per loro dipende dal rapporto con la terra e dal rispetto che si pone in essa. La vita è un equilibrio tra quattri grandi cose…coraggio, saggezza, forza e generosità…valori che si stanno perdendo in gran parte degli uomini di oggi…nel vostro viaggio poggerete i piedi in luoghi sacri….del resto tutta la vita è un grande viaggio….”
Non abbiamo molta strada da fare, noleggiano una bella auto, magari un pick up, a metà strada organizziamo un tailgate party e scendiamo verso sud, dal North Dakota alla scoperta delle terre delle tribù DAKOTA, LAKOTA e NAKOTA…ovvero l’universo SIOUX…insieme alla scoperta del SOUTH DAKOTA!
Terra quindi di indiani, di grandi guerrieri….CRAZY HORSE, SITTING BULL, RED CLOUD e BLACK ELK sono ricordati e celebrati ovunque…quindi dedico questo post all’amica

Sara Graceful

, da sempre appassionata della cultura dei nativi…enjoy!

Un motto dello stato è GREAT FACES, GREAT PLACES e subito la mente corre verso la scultura più grande del mondo, quella dei Four Pres….il MOUNT RUSHMORE….GEORGE WASHINGTON, THOMAS JEFFERSON, THEODORE ROOSEVELT e ABRAHAM LINCOLN….primato che resisterà almeno fino a quando nelle BLACK HILLS MOUNTAINS non verrà ultimata la scultura dedicata a CRAZY HORSE in sella al suo amato cavallo…sarà una scultura da primato, alta ben 172 metri…(non dimenticate una visita al vicino museo indiano).
Quattro regioni costituiscono lo Stato…le GRANDI PIANURE, le BLACK HILLS, i DISSECTED TILL PLAINS e la DRIFT PRAIRIE, quindi vi aspettano paesaggi di tutti i tipi, a spiegazione del fatto che il South Dakota è lo Stato delle grandi diversità….colline, laghi glaciali, fiumi come il MISSOURI, il CEYENNE, il WHITE RIVER e il JAMES RIVER…e ancora profondissimi canyons e butte e le terre cattive, ovvero le BADLANDS, saranno tutto ciò che di fantastico potrete ammirare.
Al di fuori delle numerose riserve indiane, troverete dei parchi dove poter osservare gli animali allo stato brado che vivono qui….i coyote, i puma, alci e pecore bighorn e il bisonte, figura sacra per i Sioux…la leggenda narra che il GRANDE SPIRITO assunse le sembianze di questo animale per nutrire il suo popolo, allo stremo per la fame.
Ma il South Dakota non è solo luogo dei nativi. Da visitare assolutamente il JEWEL CAVE NATIONAL MONUMENT, ovvero la seconda grotta più grande del mondo, la WHITE RIVER BADLANDS, un canyon fantastico…il MAMMOTH SITE ad HOT SPRINGS, dedicato ai fossili dell’animale preistorico. E poi CUSTER PARK, dove vivono più di 1500 bisonti e le CASCATE SIOUX.
A RAPID CITY, porta di ingresso per le BLACK HILLS, vi trasformerete in very cowboys….pronti per qualcosa di più nella cittadina di DEADWOOD (non perdete la serie tv)…richiamo per gli amanti di saloon, del gioco d’azzardo e degli spari in main street.
Il South Dakota è Stato di primati anche grazie all’unico edificio al mondo realizzato con chicchi di mais…lo troverete nella graziosa cittadina di MITCHELL.
A YANKTON potrete visitare la tomba di JACK MCCALL, che uccise ad un tavolo da gioco WILD BILL HICKOK.
E non perdetevi la seconda settimana di Agosto il MOTORCYCLE RALLY nella cittadina di STURGIS….raduno nato nel 1938 grazie a 19 motociclisti…fino ad arrivare ai giorni nostri con oltre 500 mila partecipanti…l’universo biker vi conquisterà….ma la sera come Kevin Costner, vi verrà voglia di ballare coi lupi…perché tradizioni e spiritualità qui sono di casa ed esisteranno per sempre…❤🇺🇸
CHRIS GOSS “SITTIN’ ON THE TOP OF THE WORLD”
One summer day, she went away
Gone and left me, she’s gone to stay.
She’s gone, but I don’t worry,
I’m sittin’ on top of the world.
All the summer, worked on this farm
Had to take Christmas in my overalls.
She’s gone, but I don’t worry,
I’m sittin’ on top of the world.
Going down to the freight yard,
Gonna catch me a freight train.
Gonna leave this town,
Work done got to hard.
She’s gone, but I don’t worry,
I’m sittin’ on top of the world.
One summer day, she went away
Gone and left me, she’s gone to stay.
She’s gone, but I don’t worry,
Cause I’m sittin’ on top of the world.
All last summer, worked on this farm
Had to take Christmas in my overalls.
She’s gone, gone, but I don’t worry, no
Cause I’m sittin’, sittin’ on top of the world.
Going down to the freight yard, yeh, yeh, yeh
Gonna catch me a freight train.
Gonna leave this town, yeh, yeh, yeh
Work done got to hard.
She’s gone, but I don’t worry,
Cause I’m sittin’, I’m sittin’on top of the world.
The following two tabs change content below.

Edo Cavaletti

Edo Cavaletti, è nato nel 1978, di professione gommista, conosciuto con il nickname Von Tyre, amante delle auto americane, delle Harley e delle Indian, collezionista di license plates e di modernariato americano, amante del sud degli Usa, innamorato del Tennessee e della musica country e rock…soda taster e picker …è un sognatore e crede negli ideali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.