Un viaggio nel parco Disney “Cars Land”

Tempo di lettura: 2 minuti

Un film che più di tutti ha riportato in auge il mito della Route 66 è stato il cartone animato Disney Pixar “Cars” che nel 2006 ha offerto al pubblico più giovane una visione della Mother Road che molti non conoscevano e ha permesso di capirne, anche se solo in parte, la sua storia.

Il parco di divertimenti più famoso del mondo, ovvero Disney California Adventure Park, il “Disneyland” californiano, ospita una sezione dedicata proprio a questo film chiamata “Cars Land“, dove i personaggi di Cars e varie attrazioni offrono un’esperienza davvero unica e un’atmosfera di altri tempi.

In un video diffuso non molto tempo fa dalla Disney, Roger Gould della Pixar e Kathy Mangum (ed Disney Imagineer), raccontano cosa c’è dietro questo angolo di Route 66 nel parco Disneyland, ciò che è stato messo in piedi nello viluppo e nella creazione dei 12 acri dell’attrrazione. In pratica raccontano il viaggio di ricerca e la costruzione della più complessa attrazione realizzata fino ad oggi e che nel 2010 ha festeggiato i suoi 9 anni.

Mappa di Cars Land

La base di tutto è stato ovviamente il film del 2006 “Cars” gran parte del quale è ambientato nella città immaginaria di Radiator Springs, e ha tratto ispirazione da persone e luoghi reali della Route 66.

La ricerca si è avvalsa dell’aiuto di Michael Wallis, autore del libro “Route 66: The Mother Road” che ha accompagnato la troupe lungo la vera Route 66 e che ha dato la voce allo sceriffo di Radiator Springs.
Il video dura meno di cinque minuti, ma racchiude alcune perle molto importanti, focalizzandosi anche sull’arredamento natalizio annuale di Cars Land, buona visione!


The following two tabs change content below.
ROBERTO ROSSI (Arezzo 1971) si diploma in elettronica nel 1990, ma fin da subito manifesta il suo interesse per la fotografia ed i viaggi, anche grazie al papà fotografo ed a tanti amici viaggiatori. "Ricordo ancora quando da piccolo mi recavo nell'agenzia viaggi del mio paese a prendere le brochure appena arrivate, mi bastava aprirne una per iniziare a viaggiare con la mente. Poi per fortuna all'eta di 16 anni il mio primo viaggi in Marocco, da li un susseguirsi di emozioni ed avventure in tutto il mondo." Roberto ha sempre dimostrato un'attrazione particolare per gli USA, nazione che conosce profondamente, dalle grandi città dell'est, una su tutte New York City, ai grandi parchi dell'Ovest, non ultima la strada che lo ha cambiato per sempre, la Route 66, per la quale pubblica la sua prima opera "Route 66 il mito Americano" - edizioni Amazon, nel 2017. Artista, viaggiatore, motociclista, tutte passioni che esprime nel suo blog Vegani in Viaggio e nelle pubblicazioni ricche di foto e curiosità, ma sempre essenziali ed estremamente efficaci, niente di superfluo, tutto pensato per aiutare il viaggiatore. Vegano da molti anni, amante della Natura e degli animali, ha un amore particolare per i gatti con cui condivide da sempre la sua vita. La passione per la fotografia, i viaggi e la grafica (sua principale attività), regalano un mix sempre attento e funzionale in ogni opera realizzata, Roberto ama chiudere spesso i suoi racconti scritti o narrati con una frase che esprime tutta la sua passione per la vita e le avventure in giro per il mondo: "Buon viaggio a tutti voi, ovunque la vita vi porti!"

Ultimi post di Roberto Rossi (vedi tutti)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.